Cammino ACR 2017-2018

Pronti a scattare

“Pronti a scattare” è il titolo del cammino annuale diocesano e nazionale, sviluppato in diversi tempi durante l’anno ed accompagnato dai Tackle, sussidi con attività pensate per le diverse fasce d’età.
Questo motto ci fa capire che durante l’anno saremo chiamati ad essere PRONTI, per non mancare all’appuntamento con Gesù, a cogliere le sfumature del bello che circonda le nostre comunità, per uscire dalla posa statica del quotidiano e per donarci agli altri senza riserve.
Ma il nostro compito principale sarà quello di SCATTARE una molteplicità di fotografie, tante istantanee che racchiudono in forme e colori la vita dell’AC, di persone che hanno scelto Cristo come modello aderendo alla sua Persona e testimoniandola, ma anche, al contempo, conservando i tratti caratteristici che le portano ad avere una propria originalità, senza il bisogno di filtri.
Il ragazzo, durante le tappe dell’anno, si interroga sugli aspetti che fanno di lui una persona unica e, allo stesso tempo, simile ad altre.
Questa somiglianza lo accompagna nello scoprirsi parte di una famiglia che è la Chiesa. Nella comunità cristiana si fa portatore della buona notizia donata a ogni uomo e aiuta chi incontra a donarsi con lui senza riserva.

 

Cammino IC e Sinodo dei giovani di Padova

L’ACR, in linea con gli orientamenti pastorali diocesani, accoglie e valorizza il cammino di IC e la proposta del Sinodo. In particolare punta a essere un’esperienza sempre più in uscita, che mette al centro la missionarietà.
Si apre ai ragazzi dell’Iniziazione Cristiana, coinvolgendoli a partecipare a momenti specifici dei vari tempi (Festa del Ciao, Festa della Pace, Festa delle Palme, Festa degli incontri). In questi momenti sarà preziosa anche la collaborazione con gli adulti e le famiglie. I ragazzi dell’ACR, poi, ispirati dalla proposta del Sinodo vissuta dai giovani, per ogni tappa avranno un momento “sinodale” (#SinoSpace) dedicato al confronto tra loro e con persone della comunità, al fine di progettare, organizzare e vivere un’esperienza di servizio.